Logo Aquaemotion WILD Slogan Aquaemotion WILD
  • Wild_slide1

    Alla scoperta dei Colli Euganei

  • Wild_slide2

    per superare i nostri limiti

  • Wild_slide4

    raggiungere insieme le vette

  • Wild_slide3

    emozionarsi nella Natura

  • Wild_slide5

    e ... puntare lo sguardo OLTRE!

VIAGGIO WILD

VIAGGIO WILD - LA VIA DEI MONTI LARIANI [2]

nel selvaggio Alto Lario Occidentale

wild como 2017 

2-3-4 giugno 2017 

Spettacolare trekking della durata di tre giorni alla scoperta della parte più wild dell’antica “Via dei Monti Lariani”. L’itinerario si sviluppa tra i 400 e i 1400 metri slm e collega Grandola a Dongo, graziosi paesi lungo la sponda occidentale dell’Alto lago di Como. Ci permetterà di conoscere e assaporare storia, ambiente, tradizioni e sapori di un territorio del tutto particolare, caratterizzato dal susseguirsi di valli nascoste solcate da numerosi ruscelli, boschi e zone d’alpeggio, panorami mozzafiato sul lago ed ampie vedute sulle catene montuose circostanti…

Un’occasione imperdibile per chi c’era al primo Viaggio Wild ma anche per chi vuole immergersi in un’esperienza in perfetto stile WildEmotion, ricca di natura, divertimento, condivisione … e un po’ di sana salita!

 

Highlights

  Possibilità di abbondonare l’auto, staccare la spina e disintossicarsi dalla routine per 3 giorni.
  Spettacolari paesaggi con viste uniche sul lago di Como.
 √ Degustazione dei sapori tipici.
 

 


PROGRAMMA

Venerdì 2 -

Ore 07.30 Ritrovo alla stazione di Padova.
Ore 11.00 Arrivo a Como.
Ore 12.00 Battello per Menaggio. Pranzo a sacco.
Ore 14.35 Autobus per Grandola.
Ore 15.00 Inizio della I tappa del trekking.
Ore 19.00 Arrivo al Rifugio Menaggio (1380m) e fine I tappa.
Cena e pernottamento.

Sabato 3 - 

Ore 09.30 Inizio della II tappa e partenza dal rifugio.
Ore 12.30 Sosta per il pranzo a sacco.
Ore 18.30 Arrivo all’agriturismo Labbio (1000m) e fine della II tappa.
Cena e pernottamento.

Domenica 4 - 

Ore 09.30 Inizio III tappa e partenza dall’agriturismo.
Ore 12.30 Arrivo a Dongo. Sosta per il pranzo a sacco.
Ore 14.00 Battello per Como.
Ore 16.00 Treno per Padova.
Ore 19.15 Arrivo alla stazione di Padova.
Ore 19.30 Saluto in stile Wild.


QUOTA: € 190. Iscrizione obbligatoria con caparra confirmatoria di € 50 entro domenica 21.05.17 (+ eventuali € 5 per iscrizione Wild) e saldo entro lunedì 29.05.17 in ufficio o ai responsabili in piscina. Il viaggio sarà confermato al raggiungimento del numero minimo di 10 partecipanti. Numero massimo: 15 partecipanti. In caso di maltempo si valuterà la fattibilità del percorso.


SCHEDA TECNICA

Tipo di Viaggio

Itinerante con pernottamento in rifugio o in agriturismo. Sistemazione in camerate o stanze condivise con letti a castello o a 2 piazze.

Equipaggiamento

OBBLIGATORIO: Calzature e abbigliamento adatte al trekking in montagna (Scarponi collaudati con suola Vibram) - Zaino ergonomico e leggero - Sacco letto - Piccolo asciugamano - Giacca a vento e/o antipioggia - Scorta d’acqua (1litro) – Torcia - Necessario per igiene personale ed eventuali farmaci per esigenze specifiche - Piccola scorta di generi di conforto - Crema solare e burrocacao - Occhiali da sole - pranzo a sacco per venerdì.

CONSIGLIATO: Bastoncini - Power bank per ricarica cellulare.

Difficoltà

Sostenere dalle 3 alle 6 ore di cammino al giorno con dislivello moderato (> 600m) su sentieri di montagna di tipo E (escursionistico) con zaino a seguito. Nessuna particolare difficoltà tecnica. Presenza di tratti leggermente esposti superabili in sicurezza senza nessun tipo di attrezzatura. Possibilità di trovare piccoli corsi d’acqua da guadare.

Guida

Giacomo Gambilare

 

 

La quota comprende

Organizzazione, guida, 2 pernottamenti, 2 cene, 2 colazioni, 1 biglietto bus, 2 biglietti x battello.

La quota non comprende

Pranzi a sacco (uno da portare da casa, gli altri da acquistare presso rifugi) e trasposto in treno. Eventuale iscrizione WildEmotion (€5) per i non soci.

Note

Chi ha particolari esigenze alimentari è tenuto a comunicarlo al momento dell’iscrizione.
La doccia presso il rifugio è a pagamento. Doccia in agriturismo compresa.
Copertura telefonica non sempre presente. Possibili difficoltà nel ricaricare i telefoni.
I cani non sono ammessi.
L’itinerario può subire delle variazioni nel caso si ritengano necessarie per garantire la sicurezza e l’incolumità di tutti i partecipanti.

 

DESCRIZIONE DETTAGLIATA

Imperdibile trekking di tre giorni lungo l’antica “Via dei Monti Lariani” (VML), lo storico percorso di 125km che si snoda lungo la sponda occidentale del Lago di Como e permette di conoscere e assaporare la storia, l’ambiente, le tradizioni e i sapori di un territorio del tutto particolare.

L’itinerario proposto coincide per la maggior parte con la terza delle quattro sezioni di cui si compone la VML e si sviluppa per circa 30 km in una fascia che varia dai 400 ai 1400 metri di altitudine collegando Grandola a Dongo, piccoli paesi posti rispettivamente all’imbocco della Val Menaggio e sulla foce del torrente Albano.

Il percorso di questa tappa si fa decisamente più “wild” rispetto al precedente (vedi I° Viaggio Wild). La facile mulattiera lascia spesso il posto alla traccia di un sentiero più esile e impervio (a tratti leggermente esposto). Anche l’ambiente circostante è decisamente diverso. La rocciosa cima del Monte Grona (1730m), il susseguirsi di valli nascoste e i numerosi corsi d’acqua; i tratti immersi nel bosco fitto alternati agli scenari tipici delle zone dedite all’alpeggio; i panorami mozzafiato sull’Alto lago di Como e le ampie vedute sulle catene montuose circostanti, svizzere e italiane, sono solo alcuni degli elementi che rivelano il carattere più selvaggio e imprevedibile di questo itinerario.

La prima tappa dell’escursione, che comprende circa 4 ore di cammino, prende avvio dal paese di Grandola (450m), che si raggiungerà con l’autobus da Menaggio e si conclude all’omonimo rifugio (1380m) che sorge appena sotto la rocciosa cima del Monte Grona in una posizione molto panoramica. Il sentiero non presenta particolari difficoltà tecniche: si sviluppa inizialmente su strada asfaltata poi su carrareccia e infine su sentiero di tipo escursionistico (E) immerso nel bosco. Il dislivello positivo è modesto (inferiore a 1000m), l’esposizione è assente. L’ultimo tratto è molto panoramico. Il rifugio dispone di 3 camerate con rispettivamente 6, 9 e 5 posti letto disposti su letti a castello, 1 bagno in comune e 1 doccia (€3.5). È consigliato portarsi il sacco letto.

Dal rifugio comincia la seconda tappa dell’escursione che comprende circa 6-7 ore di cammino (soste escluse) e termina all’agriturismo Labbio (1000m). Inizialmente, seguendo una piccola deviazione si raggiungerà la selletta tra il Monte Grona e il Bregagnino (1900m) dove sorge la graziosa chiesetta di Sant’Amate (1620m) dalla quale si può godere di una spettacolare vista a 360° sul lago e sulle Alpi svizzere. Poi si continua per lo più su comoda carrareccia in leggera discesa per tornare sulla VML. Ripresa la traccia, il sentiero prosegue senza presentare particolari difficoltà tecniche insinuandosi tra le piccole e numerose valli scavate dai frequenti ruscelli che scendono al lago. In questo tratto alle volte la traccia si farà esile, il suolo roccioso e sarà necessario attraversare i piccoli corsi d’acqua incontrati (facili guadi). Quindi, immersi sempre in un ambiente di grande pregio naturalistico dove le tracce dell’uomo evocano un passato ormai lontano, si giungerà all’agriturismo Labbio dove invece il tempo sembra essersi fermato.  La struttura è a conduzione familiare e dispone di diverse camere da 2 a 4 posti letto, 1 bagno e 1 doccia. L ‘ambiente è semplice e ospitale. Nei pressi dell’agriturismo è presente una piccola stalla dove sono allevate mucche e capre che assieme agli altri animali da corte forniscono la “materia prima” per la buona e sana cucina proposta dalla gentile signora Rita e il simpatico signor Uberto, i gestori della struttura.

La terza ed ultima tappa, parte dall’agriturismo e prosegue sulla VML fino a raggiungere la pittoresca chiesa di San Bernando (1100m), anche essa posta su una posizione molto panoramica sopra la valle Albano. Da qui si lascia la VML preferendo seguire la traccia di uno spettacolare sentiero che prima sale facilmente sulla cima del Sasso di Musso (1140) e poi scende a picco sul sottostante paese di Dongo che si raggiunge in circa 2-3 ore di cammino. Qui il sentiero presenta alcuni tratti leggermente esposti. Da Dongo con il battello, attraversando il lago e gustandosi il suggestivo paesaggio che questo regala, si approderà a Como.


Calendario Eventi
Dom Lun Mar Mer Gio Ven Sab
28293031123
45678910
11121314151617
18192021222324
2526272829301
2345678

Newsletter
Iscriviti alla nostra Newsletter, ti terremo informato sulle novità e le offerte del momento! AquaEmotion iscrizione newsletter

Seguici su
AquaEmotion seguici su facebook     AquaEmotion seguici su youtube     AquaEmotion seguici su twitter

Aquaemotion Società Sportiva Dilettantistica S.r.l.
Piazza B. Marin, 16
35031 Abano Terme, Padova
Tel. 049 8170466 Cell. 346 3002829 info@aquaemotion.org

© 2013 AquaEmotion Società Sportiva Dilettantistica

AquaEmotion Società Sportiva Dilettantistica s.r.l. Sede legale via P. Bronzetti, 30 35138 Padova - CF P.IVA 04568920286
Privacy Policy | Informativa Cookie | Condizioni d'utilizzo