Questo sito web fa uso di cookie tecnici, analitici e di terze parti per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente e per analizzare i dati di traffico.
Per continuare la navigazione acconsenti all'utilizzo dei nostri cookie, ricordandoti che puoi modificare la scelta in qualsiasi momento dalla nostra pagina Cookie Policy.

Blog AquaEmotion - Medicina e Crenoterapia: Fanghi e Balneoterapia

 Blog_Aquaemotion_cascatasorgen

Autore: Cristina Marta Acqua
Data:28/02/2020


Il termine crenoterapia (dal greco krenè=sorgente) indica l’insieme delle tecniche che utilizzano i mezzi di cura termali a scopo preventivo, terapeutico e riabilitativo.

In generale si distinguono due tipi fondamentali di crenoterapia: interna ed esterna.

La crenoterapia interna è rappresentata da:
- idropinoterapia o terapia mediante bevanda
- irrigazioni che possono essere vaginali, nasali, orali, intestinali o rettali
inalazioni.

Oggi vogliamo parlarvi specialmente della crenoterapia esterna, che ci riguarda da vicino e comprende:
- la balneoterapia ovvero la cura di determinate patologie tramite immersioni in acqua, idromassaggio, docce, iniezioni di acqua minerale, ecc.
- la peloidoterapia con l’utilizzo dei fanghi

Esistono infine anche altri tipi di cure termali che non rientrano propriamente nei due gruppi appena descritti, ovvero:

- l’idrochinesiterapia (che puoi trovare trattata in questo articolo)
- l’antroterapia, ossia il trattamento termale nelle grotte per sfruttare una più intensa esposizione ai sali minerali
- la psammoterapia, ovvero il trattamento con le sabbie solitamente abbinato alla talassoterapia

 

Analizziamo nel dettaglio le tecniche crenoterapiche esterne

Balneoterapia

Nella balneoterapia le acque termali esercitano un’azione curativa grazie alla loro struttura particolare e attraverso determinati stimoli: azioni caloriche, sollecitazioni meccaniche, azioni chimiche e fisico-chimiche.
Dal punto di vista pratico i bagni termali sono essenzialmente di tre tipi:
✓ bagni a bassa mineralizzazione o ipotonici
✓ bagni a media mineralizzazione
✓ bagni ad alta mineralizzazione o ipertonici
a seconda della temperatura e della concentrazione salina dell’acqua minerale utilizzata.
Il grado di salinità dell’acqua influisce su diverse azioni, come ad esempio potenziare l'azione calorica, stimolare la cute, modificare le correnti osmotiche e determinare altre sollecitazioni organiche. 

Fanghi o Peloidoterapia 

I peloidi sono prodotti naturali o artificiali realizzati mescolando un’acqua (termale, di mare o di lago/fiume) con materie inorganiche, organiche o miste, derivanti dai processi geologici o biologici e utilizzati in terapia per impacchi o per bagni.

Nello specifico delle cure termali, i peloidi utilizzati sono fanghi, limi, torbe o muffe. I fanghi sono indicati per le reumoartropatie e le sindromi dolorose ad esse collegate, pertanto sono particolarmente indicati nella cura di osteoartrosi (primarie, secondarie e associate a osteoporosi), ernie discali, spondilite anchilopoietica, lombalgie comuni, periartriti, reumatismi extra-articolari, tendiniti e fibrositi.

Con i fanghi è possibile agire anche sulle malattie degli organi viscerali addominali, in questi casi sempre comunque da associare a cure idropiniche o ad altre tecniche termali. Le fangature sono adatte per trattare le patologie dei vasi periferici, come le flebopatie, per alcune affezioni di tipo dermatologico (piaghe e distrofie cutanee) e altre di tipo ginecologico.

La peloidoterapia è particolarmente indicata nella cura di osteoartrosi primarie, secondarie e associate a osteoporosi, ernie discali, spondilite anchilopoietica, lombalgie comuni, periartriti, reumatismi extraarticolari, tendiniti e fibrositi.

Quale tecnica fa per me?

 

Le proprietà dei fanghi sono indubbie. Per accedervi è necessario comunque un parere medico, effettuato anche in loco prima delle cure, ed inoltre sono cure pesanti per il corpo, pertanto è  normalmente consigliato fare 1 ciclo di 12 sedute all'anno (o 2 cicli da 6 sedute). 

E il resto dell'anno? Niente paura!

AquaEmotion propone attività in acqua termale durante tutto il corso dell'anno (agosto escluso), in modo da abbinare le proprietà intrinseche dell'acqua  (leggi qui le proprietà curative della nostra acqua termalecon il benessere del movimento. 

L'importante è scegliere l'attività giusta e farsi seguire da un trainer o un terapista competente!

 

Scopri qui l'attività giusta per te

Blog_Attivitàaquaemotion


 Vuoi saperne di più? Contattaci!

Blog_Vogliosapernedipiù